January 26, 2019

Please reload

Post recenti

Cellulite ADDIO!

February 21, 2017

1/2
Please reload

Post in evidenza

Cellulite ADDIO!

February 21, 2017

Se la conosci, la eviti. O almeno ci provi… Cos’è la cellulite? No, non è il grasso di troppo. Come molte sapranno, si può addirittura essere magre e soffrire comunque di cellulite. Si tratta, infatti, di un disturbo che si manifesta in certe zone del corpo, a causa di una cattiva nutrizione del tessuto adipo­so.  

Tutto parte con un’infiammazione dello strato di grasso che si trova sotto la pelle; se non curata, l’infiammazione ostacola la circolazione del sangue e, col tempo, si ha ristagno di liquidi e tossine tra le cellule, con comparsa dei tipici noduli e ispessimenti. Quegli stessi noduli e ispessimenti che danno alla pelle prima l’aspetto a buccia d’arancia e poi a “materasso”. Cosa fare quindi per combatterla?

 

Primo: disintossicarsi

Per combattere la cellulite a tavola, più che cercare di dimagrire, è importante seguire un regime alimentare sano ed equilibrato, capace di rimuovere l’accumulo di sostanze nocive nell’organismo. Il primo obiettivo è allora quello di impostare un programma alimentare disintossicante, che aiuti l'organismo a recuperare le sue capacità di difesa e mettere in atto i naturali meccanismi  di guarigione dei tessuti alterati. Non occorrono grandi sacrifici, è fondamentale però un’alimentazione leggera, nella quale prevalga l’uso di cibi freschi rispetto a quelli industriali conservati. A differenza delle più diffu­se diete dimagranti, un regime depurativo di questo tipo non li­mita esageratamente i carboidrati (per esempio, la pasta e il riso), mentre riduce la carne e i grassi (elimina praticamente i salumi insaccati e i formaggi stagionati), evita quasi completamente il sale e prevede l'intro­duzione di molta acqua, anche sotto forma di verdura e frutta.

 

Verdura e frutta a volontà

Cotte o crude, le verdure meritano un posto d’onore, sia sulla tavola di mezzogiorno sia alla sera, così come è importante anche un regolare e abbondante consumo di frutta fresca: uva, mele, pere, ananas, pompelmo… la scelta non manca di sicuro.  Tanto la frutta quanto la verdura, infatti, sono ricchissime di “acqua viva”  che non solo allontana le scorie, ma veicola nell’organismo preziosi fattori vitaminici e antiossidanti, oltre che sali minerali ed enzimi: tutte sostanze indispensabili per guarire i tessuti malati. Punta su uva nera e mirtilli, ricchi di antiocani (antiossidanti) e su ananas e papaia, che contengono enzimi in grado di digerire le proteine e combattere la cellulite con azione antinfiammatoria. 

 

Acqua: la migliore delle bevande

Per più del 60% il nostro organismo è costituito da acqua ed è utilissima anche per contrastare la cellulite: almeno due litri di acqua al giorno, scegliendo quella meno mineralizzata, permettono di “lavare via” le tossine dall’organismo e garantiscono la giusta fluidità delle feci, evitandone il ristagno e ostacolando quelle fermentazioni che poi si riflettono negativamente sulla salute della pelle...

 

Lo yogurt: nemico delle tossine

È soprattutto l’incredibile numero di batteri vivi che popolano lo yogurt a farne uno tra gli alimenti più preziosi per la nostra salute. Si ottiene, infatti, aggiungendo al latte lo Streptococcus thermophilus e il Lactobacillus bulgarícus, due microrganismi (fermenti lattici) che danno il meglio di loro stessi una volta arrivati nell’intestino: riproducendosi, aiutano a mantenere in perfetto ordine la flora intestinale, stimolano il sistema immunitario, e svolgono una potente azione antitossica.

 

Movimento!

L’attenzione al cibo non sarebbe sufficiente a sconfiggere la cellulite se non fosse affiancata da uno specifico programma di attività fisica. Anche in questo caso, non si tratta tanto di bruciare i grassi in eccesso, quanto di riattivare il corretto nutrimento dei tessuti. Il nuoto in piscina, piuttosto che il semplice camminare a passo veloce, per almeno 30-40 minuti al giorno, sono esercizi tra i migliori per ripristinare una corretta circolazione.