January 26, 2019

Please reload

Post recenti

Cellulite ADDIO!

February 21, 2017

1/2
Please reload

Post in evidenza

Difendi a tavola la salute della ossa!

February 20, 2017

Una dieta ricca di calcio, una giusta quota di vitamina D e tanto movimento. Sono questi gli ingredienti fondamentali per avere ossa sane e robuste. Un programma semplice, da attuare il prima possibile…

 

La fragilità ossea compare soprattutto dopo la menopausa (per effetto degli squilibri ormonali che le si associano), ma dipende in gran parte dalle abitudini di gioventù…  È nei primi 25 anni di vita, infatti, che si gioca gran parte del destino di salute delle nostre ossa, perché è in questo periodo che l’organismo accumula nel tessuto osseo la massima quantità di calcio, il minerale che ne determina la robustezza. Poi, una volta raggiunto il cosiddetto “picco di massa ossea”,  l’accumulo di calcio cessa e inizia un processo di demineralizzazione, che è importante contrastare con un’alimentazione adeguata, ma che subisce inevitabilmente un’accelerazione con l’avanzare dell’età.

 

Gli alimenti sì

Latte, yogurt, formaggio...  tutti i latticini contengono altre quantità di calcio e meriterebbero quotidianamente un posto in tavola; chi non ama particolarmente, può però contare su diversi altri punti importanti di questo minerale. Prime tra tutte le verdure a foglia, come la rucola e il tarassaco, piuttosto che il radicchio verde, le biete e il cavolo cappuccio.  Anche i  legumi, sia secchi che freschi, contribuiscono poi a garantire la quota di calcio giornaliera: ceci, lenticchie e fagioli, dovrebbero comparire nella dieta almeno due volte la settimana. Altri amici importanti delle ossa sono nocciole, noci, pistacchi e mandorle: non solo forniscono buone quantità di calcio, ma contengono anche parecchio magnesio, altro minerale essenziale per mantenere allo scheletro la giusta robustezza. Senza dimenticare che anche l’acqua minerale può essere una sorgente importante di calcio. Sull’etichetta è indicato con il simbolo chimico Ca ++ , e non sono poche le acque che ne contengono anche più di 250 mg per litro. Infine, buone quantità di questo minerale sono presenti di norma nella carne, nel pesce e in alcuni molluschi (ga

 

Non solo calcio

Assumere molto calcio con la dieta servirebbe comunque a poco se non mettessimo il nostro organismo in grado di sfruttarlo al meglio. Perché venga assorbito e utilizzato correttamente, è necessario anche seguire alcune semplici regole di base nella vita di ogni giorno.

  • Tanta Vitamina D. Chiamata anche calciferolo, la vitamina D è assolutamente fondamentale per la salute delle ossa. Si trova in ottima quantità nei pesci grassi e nel tuorlo d’uovo, ma si forma nell’organismo anche quando esponiamo la pelle alla luce solare.  Così, oltre che attraverso il cibo, ce ne possiamo garantire una buona scorta semplicemente prendendo un po’ di sole ogni giorno, basta una bella passeggiata all’aperto.

  • Tanto, tanto movimento. Anche l’attività fisica è da considerare un elemento essenziale per la salute dello scheletro, perché stimola l’attività di costruzione delle ossa e le rende più robuste. Non c’è bisogno di praticare per forza uno sport, basta camminare di buon passo per 30 minuti al giorno.

  • Più calcio, se mangiamo integrale.  Ricchissimi di fibre, i cereali integrali contengono acido fitico e acido ossalico, sostanze che tendono a legarsi al calcio, rendendolo meno disponibile per l’organismo. Per questo, chi mangia molti prodotti integrali dovrebbe comunque incrementare l’assunzione di questo minerale.

  • Olio extravergine, ogni giorno. Recenti ricerche hanno dimostrato come l’acido oleico, tipico dell’olio d’oliva, stimoli efficacemente i processi di ossificazione. Inoltre, nell’olio extravergine è presente anche una particolare sostanza (chiamata oleocantale) ad azione antinfiammatoria, utile per la salute delle articolazioni.