January 26, 2019

Please reload

Post recenti

Cellulite ADDIO!

February 21, 2017

1/2
Please reload

Post in evidenza

Una salute di ferro

February 11, 2017

 

Un metallo prezioso? Il ferro! Almeno per la nostra salute: debolezza cronica, pallore, mal di testa sono solo alcuni possibili sintomi di una sua carenza...

 

QUANTO NE SERVE?

Ai maschi servono mediamente 10 mg/die di ferro (un po’ di più nel periodo dell’adolescenza), per le donne il fabbisogno aumenta a causa delle perdite mestruali: si assesta in media sui 18 mg per gran parte della vita, e scende a 10 mg con la menopausa. In gravidanza però la necessità di ferro raggiunge picchi molto elevati (27 mg/die)per cui può essere utile l’ausilio di integratori specifici.

 

"EME" E "NON EME"

Purtroppo il nostro organismo assorbe soltanto una piccola parte del ferro introdotto con i cibi, e a complicare le cose si aggiunge il fatto che  il ferro presente nei vari alimenti non è tutto uguale: nelle carni, nel pesce e in altri prodotti di origine animale si trova in una particolare forma chimica, chiamata ferro “eme”, che viene ben assorbita, mentre il ferro dei vegetali presenta una struttura diversa (ferro “non eme”), il cui assorbimento è decisamente più basso, in alcuni casi inferiore all’1%.

 

AMICI DEL FERRO

Per fortuna alcune sostanze migliorano la nostra capacità di assimilare il ferro presente nelle verdure:

-la vitamina C-> contenuta nelle verdure stesse e nella frutta, è in grado di moltiplicare anche fino a sette volte l’assorbimento del ferro “non eme”!

-l’acido citrico dei limoni-> utile per migliorare l’assimilazione del ferro

-la cisteina-> una sostanza presente nella carne, nel pesce, nel latte e nell’uovo.

 

NEMICI DEL FERRO

Viceversa, il tè e il caffè contengono sostanze che tendono a ostacolare l’assorbimento del ferro.

Tags: